The Quiet Boy

Testo di riferimento per la prima esercitazione del corso di Progettazione Multimediale 3.

Link al racconto pubblicato su Guernica Magazine: https://www.guernicamag.com/the-quiet-boy/

Note Generali:

L’esercizio seguirà fasi differenti, ogni fase dovrà essere eseguita nei tempi stabiliti e con le modalità indicate nel corso delle lezioni.

FASE 1

Lettura, comprensione, riduzione della sceneggiatura, découpage, ricerca di fonti stilistiche ed iconografiche delle atmosfere e dei personaggi. Per le fonti stilistiche, utilizzare referenze pittoriche, cinematografiche o comunque tratte da ricerche estetiche corerenti di un autore / artista / movimento artistico.

PERSONAGGI:
Julia – co-protagonista
Lucas – protagonista
Frank e fratellino- antagonista
Eastin – comparsa

Tre lupi – metafora della famiglia di Lukas

SET:
Scuola – Classe
Casa in rovina – Tenda (Location principale)
Casa di Julia – cucina (Location principale)
Esterni citta – Rexford
Obitorio

Caverna – meta-luogo


FASE 2

Schizzi e concept design delle location / Set.
Disegnarsi a mano libera (no 3D / no illustrator), colori e campiture con tecnica libera.
Per ogni location: 1 pianta, 1 prospetto principale, 2 prospettive (un punto macchina totale, un punto macchina p.o.v. dal soggetto principale).
Ogni tavola deve essere completa di oggetti, materiali, corpi illuminanti e atmosfera complessiva (verificare che concordino con quanto descritto dal testo originale).

Note tecniche sulle tavole:
Dimensione delle tavole di pianta e prospetto: 4961 x 3508 pixel (A3)
Dimensione del canvas per le tavole prospettiche: 4096 × 1714 pixel (aspect ratio: DCP SCOPE 4K – 2,39:1 ).
Lo stile delle tavole dovrà essere comune tra tutti i componenti del gruppo: predisporre art-direction e seguirne le linee guida.


FASE 3

Concept design delle personaggi / Characters
Disegnarsi a mano libera (no 3D / no illustrator), colori e campiture con tecnica libera.
Per ogni personaggio disegnare 1 tavola contenente le seguenti viste:
Fronte – Lato – Retro – Schizzi delle principali espressioni facciali / posture principali (caratteristiche e di riferimento).

Note tecniche sulle tavole:
Dimensione delle tavole: 4961 x 3508 pixel (A3)
Anche per queste tavole, mantenere un’estetica coordinata per i vari soggetti.


FASE 4

Storyboard.
Realizzare lo storyboard (statico) di una singola scena/set, prendendo gli elementi scenografici (set) ed i personaggi (characters) dai concept design (FASE 2 e FASE 3).
In questa fase definire la posizione di camera, il suo movimento e le lenti (gandangolari, normali, tele) in modo da individuare le caratteristiche visive di ogni inquadratura.

Note tecniche sulle tavole:
Rispettare aspect-ratio 2.39:1 per la crezione delle inquadrature.
Dimensione delle tavole: 4961 x 3508 pixel (A3) con max 9 inquadrature per tavola (possibile anche 3 o 6 per tavola) con descrizione / dialoghi al piede dell’immagine.


FASE 5

Produzione.

coming soon 🙂

Note tecniche su strumenti e filmato finale:
Utilizzare liberamente gli strumenti qui di seguito a seconda delle necessità (e workflow derivato da vs. concept originale):
Photoshop, ClipStudio, Zbrush, Maya, Substance Painter, Substance Sampler.

Motori di rendering obbligatori: ARNOLD e UNREAL.
Rispettare aspect-ratio 2.39:1 per la delivery finale (4k se possibile o 2k se presenti eccessivi rallentamenti hardware).


“But there was no Goldilocks in his story. There were only the Wolfs, who lived together in a cave above a town. Big Wolf, Middle Wolf, and Little Wolf. Big Wolf was a brute. Little Wolf was timid. Middle Wolf was the peacemaker.”

By Nick Antosca

© Luca Francesco Maria Orlandi
Director of Photography (AIC - Imago), Art Director, Lecturer in Multimedia Design (Accademy of Fine Arts, Verona).